L'ultima Profezia di Padre Pio

padrepio18.01.2001  Mogliano Veneto Mi svegliai per un bisogno fisico, mi alzai dal letto, e dopo mi ricoricai spegnendo la luce sul comodino.

Richiusi gli occhi per rimettermi a dormire.

Ad occhi chiusi vedevo come dei piccoli lampi, e pensai che la lampadina stesse per "fulminarsi".

Questi bagliori mi arrivavano dall’interno e dall’angolo della stanza da letto, ma al momento non ci feci caso.

Poi sentii un profumo di rosa-mughetto e gelsomino che mi colpì molto, perché non è fra quelli che uso abitualmente; questo odore particolare persisteva e così pure questi bagliori.

Decisi di aprire gli occhi e guardare: le lampade erano funzionanti e la grande luce proveniva da un angolo del mio armadio e si muoveva nella direzione del letto.

Leggi tutto

Le Profezie del Ragno Nero

la profezia del ragno neroSono le profezie di un monaco veggente bavarese, vissuto nel XVI secolo e conosciuto come Monaco Nero, o anche come "Ragno Nero". Le profezie del Ragno Nero consistono in una lunga elencazione di avvenimenti, corredati per ogni anno da una pagina di prosa.

Segnaliamo alcune date:

1789 Turbine di sangue (Rivoluzione Francese)

1821 Morte di una speranza (morte di Napoleone)

1914 Pianura di croci (prima guerra mondiale)

1924 Sulle orme di Cesare (Mussolini)

1946 Germoglio dell'ulivo (Fine II guerra mondiale)

Leggi tutto

La Profezia dell' Apocalisse di Efeso

Apocalisse di EfesoLa profezia dell'Apocalisse di Efeso sarebbe stata dettata dall'Angelo della chiesa di Efeso a un eremita che sembra, visse intorno al XIV secolo, e si divide in 5 parti. Lo scritto descrive usando un linguaggio simbolico i nostri tempi angosciati e la degradazione dell'ambiente, dove si muoverà agevolmente l'Anticristo. Da notare l'allegoria con cui vengono descritti i personaggi di queste vicende.

Leggi tutto

I tre giorni di Tenebre

sole nero 01La beata Anna Maria Taigi (1837) annunziò: Verrà sopra la terra l'oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti. Nulla sarà visibile e l'aria sarà nociva e pestilenziale e recherà danno, sebbene non esclusivamente ai nemici della Religione. Durante questi tre giorni la luce artificiale sarà impossibile; arderanno soltanto le candele benedette. Durante tali giorni di sgomento, i fedeli dovranno rimanere nelle loro case a recitare il Rosario e a chiedere Misericordia a Dio. Tutti i nemici della chiesa (visibili e sconosciuti) periranno sulla Terra durante questa oscurità universale, eccettuati soltanto quei pochi che si convertiranno per eleggere un nuovo Papa.

Nella visione di Suor Maria Gesù Crocifisso di Pau (1878) c'è perfino l'indicazione dei sopravvissuti: "Durante i tre giorni di tenebra, coloro che cammineranno per i loro sentieri di depravazione periranno, di modo che sopravviverà soltanto la quarta parte dell'umanità".

Anche S. Gaspare del Bufalo, fondatore della Congregazione del Preziosissimo Sangue (1837) aveva previsto l'enorme ecatombe. 

"Colui che sopravviverà ai tre giorni di tenebra e di pianto, apparirà a se stesso come l'unico sopravvivente sulla terra, perché di fatto il mondo sarà coperto di cadaveri".

Prima profezia di San don Bosco

La Seconda Profezia di don BoscoLa prima profezia di Don Bosco fu scritta ed inviata al papa Pio IX nel 1870. La vigilia della epifania del 1870, Don Bosco ebbe in sogno una visione, di cui riportiamo la parte che si riferisce a Roma e all'Italia.

...E tu Italia, terra di benedizioni, chi ti ha immersa nella desolazione ?...Non dire i nemici; ma gli amici tuoi. Non odi che i tuoi figli domandano il pane della fede e non trovano chi loro lo spezzi? Che farò? Batterò i pastori, disperderò il gregge, affinché i sedenti sulla cattedra di Mosè cerchino buoni pascoli e il gregge docilmente ascolti e si nutrisca. Ma sopra il gregge e sopra i pastori peserà la mia mano; la carestia, la pestilenza, la guerra faranno sì che le madri dovranno piangere il sangue dei figli e dei martiri morti in terra nemica. E, di te, o Roma, che sarà? Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba! Tu sei giunta a tale punto che non cerchi altro, né altro ammiri nel tuo Sovrano, se non il lusso, dimenticando che la tua e la sua gloria sta sul Golgota. Ora egli è vecchio, cadente, inerme, spogliato; tuttavia colla schiava parola fa tremare il mondo. Roma!...

Leggi tutto

La Seconda Profezia di don Bosco

La Seconda Profezia di don BoscoLa Seconda profezia di Don Bosco (24 maggio - 24 giugno 1874) "Era una notte oscura, gli uomini non potevano più discernere quale fosse la via da tenersi per far ritorno ai loro passi, quando apparve in cielo un splendidissima luce che rischiarava i passi dei viaggiatori come di mezzo dì. In quel momento fu veduta una moltitudine di uomini, di donne, di vecchi, di fanciulli, di monaci, monache e sacerdoti, con alla testa il Pontefice, uscire dal Vaticano schierandosi in forma di processione. Ma ecco un furioso temporale; oscurando alquanto quella luce sembrava ingaggiarsi una battaglia fra la luce e le tenebre. Intanto si giunse ad una piccola piazza coperta di morti e di feriti, di cui parecchi domandavano ad alta voce conforto. Le file della processione si diradarono assai.

Dopo aver camminato per uno spazio che corrisponde a duecento levate di sole, ognuno si accorse che non erano più in Roma. Lo sgomento invase l'animo di tutti, ed ognuno si raccolse intorno al Pontefice per tutelarne la persona ed assisterlo nei suoi bisogni. Da quel momento furono veduti due angeli che, portando uno stendardo, l'andarono a portare al Pontefice dicendo: Ricevi il vessillo di Colei che combatte e disperde i più forti popoli della terra.

Leggi tutto

Malachia: Profezie sul Papato

san malachia profeziaProfezie sugli ultimi Papi Intorno al 1140 il vescovo Irlandese Malachia profetizzò le successioni papali, sino al tempo in cui Pietro sarebbe ritornato sulla terra per riprendere le chiavi della chiesa, secondo alcuni queste profezie sono state scritte con la collaborazione ispirata di San Bernardo. Le profezie di Malachia si riferiscono per lo più al luogo di provenienza dei pontefici, allo stemma della famiglia o anche a eventi storici che caratterizzeranno il suo pontificato. Esse sono costituite da 111 motti latini che descrivono in maniera impressionante i 111 papi che si sarebbero avvicendati sul trono di Pietro dal 1144 fino alla fine dei tempi.

Leggi tutto

Le Profezie della Monaca di Dresda

monaca di dresdaDi questa religiosa si sa per certo che visse tra il 1680 e il 1706, in un convento sulle rive dell'Elba e che era semianalfabeta. Quando entrava in una dimensione mistica parlava correttamente il greco e il latino. Uno dei messaggi più significativi di questa veggente riguarda le tre piaghe della purificazione, da riferirsi alla "fine dell'età del figlio". "In quel tempo si renderà necessaria una pulizia generale, perché l'uomo avrà fatto scempio di ogni cosa. E la pulizia richiederà sofferenza e dolori per tutta l'umanità, perché tre piaghe verranno a mondare la fine di questo tempo [...]. Ci sarà una pestilenza mortale, che cadrà come una pioggia e colpirà sopratutto i corrotti nella carne, i viziosi, i figli si Sodoma e Gomorra. E poi ci sarà il fuoco; ma nessuno vedrà le fiamme e nessuno vedrà il fumo. E tutto sarà trasformato in cenere e quella cenere conterrà la morte [...]. E poi ci sarà la grande siccità e la grande fame e sulla terra si apriranno ferite profonde e non crescerà più il grano; ma cresceranno solamente erbe avvelenate [...].E tutto questo avverrà in un tempo in un tempo in cui l'uomo avrà sperperato il grano e avrà sperperato l'acqua."

Leggi tutto